MUX

COMPONENTI:

GAIA MATTIUZZI - voce
ACHILLE SUCCI - sax alto, clarinetto basso, flauti
PASQUALE MIRRA - vibrafono
FRANCESCO CANAVESE - chitarra
FILIPPO PEDOL - contrabbasso, basso elettrico
STEFANO RAPICAVOLI - batteria


Suono e tempo sono gli elementi cardine del progetto del quintetto MUX. Un ordito attorno al quale si tessono le trame visionarie e coloristiche di rivisitazioni di brani celebri, derivati da tradizioni diverse (da Quisas a Maremma Amara, passando da standard come Moonlight Serenade e My Favourite Things) e di composizioni originali costellate di richiami alla tradizione afroamericana. L’equilibrio e la pariteticità tra scrittura e improvvisazione e tra i singoli strumentisti, caratterizzano l’approccio alla materia musicale d’insieme, in virtù della costruzione ed elaborazione di cangianti paesaggi sonori immersi in una scansione temporale sognante e ipnotica. Il trio di musicisti fiorentini che hanno inizialmente ideato il progetto e gli arrangiamenti – Francesco Canavese, Stefano Rapicavoli e Filippo Pedol – si è arricchito di due tra i solisti più interessanti e originali del panorama jazzistico e di ricerca italiano come Achille Succi e Pasquale Mirra, che hanno contribuito con brillante sensibilità alla forma e ai colori del repertorio.



Torna indietro